Cosa vedere in Algarve: itinerario 5 giorni on the road (Prima parte)

517
Cosa vedere in Algarve: itinerario 5 giorni on the road

Un road trip che parte da Faro e arriva fino ad Aljezur in un perfetto mix tra luoghi turistici e itinerari unconventional.
Pronti a scoprire tutti i volti del Sud del Portogallo? Ecco cosa vedere in Algarve.

Oggi vi racconto una storia, quella del mio primo viaggio da moglie. Vi porto in Algarve, per un’emozionante avventura lunga 150 chilometri di spettacolare costa affacciata sull’Oceano Atlantico.

Alla scoperta del Portogallo del Sud: l’Algarve

A pochi chilometri dal confine spagnolo troviamo una regione dai toni variegati, dalle splendide spiagge, alle pittoresche cittadine di pescatori, un clima mite tutto l’anno e un Oceano Atlantico che si mostra con tutte le sfumature dell’azzurro, insomma un vero e proprio paradiso dove trascorrere le proprie vacanze alla scoperta di una cultura e di una tradizione che nel XV secolo ha vissuto un’epopea marittima che ha portato i portoghesi ad incontrare nuovi popoli e culture.

Appena arrivati in Algarve la prima impressione è stata quella di essere in un luogo fortemente votato al turismo, impressione assolutamente confermata nei giorni successivi: tantissime le persone che affollano le spiagge, i locali e i negozi. Ma esiste ancora una parte di Algarve inesplorata, sconosciuta ai più, forse un po’ bisfrattata a causa dei forti venti, o anche perché non è facilissima da raggiungere. Vi sto parlando della zona che da Sagres salve verso nord, vi parlo di spiagge sconosciute e pure affanscinanti e piccolissimi borghi sospesi in un tempo che non ci appartiene. L’Algarve è tutto questo, una realtà eterogenea in grado di incantare anche gli avventori più scettici.

Se vi ho un po’ incuriosito e vi va di scoprire cosa vedere in Algarve ecco la mia personalissima esperienza.

Cosa vedere in Algarve partendo da Faro

Cosa vedere in Algarve: Faro, zona porto
Cosa vedere in Algarve: Faro, zona porto

Ci risiamo questo è un altro dei miei viaggi on the road, ormai non posso farne a meno, ma credo sia davvero il modo ideale per scoprire nuovi territori senza restare legati agli orari dei mezzi pubblici. Arrivati all’aeroporto di Faro abbiamo subito noleggiato un auto con la compagnia spagnola Gold Car che ci ha affidato una bellissima Volkswagen Polo nera nostra compagna per tutto il viaggio.

Il nostro viaggio parte da Faro, una piccola cittadina in fermento con le sue stradine lastricate di ceramica e azulejos. Una passeggiata lungo le stradine che partono dal centro di Faro e si diramano fino al porto fino ad arrivare alla Igreja do Carmo e alla Cattedrale di Sé de Faro.

Da Faro ci siamo spostati verso Ovest per visitare il Parco naturale di Ria Formosa, già visibile in fase di atterraggio, una immensa laguna fatta di piccoli isolotti e lunghissime spiagge con dune affacciate sull’Oceano Atlantico.

"<yoastmark

Un viaggio davvero lungo e intenso, se vi va di scoprire le altre tappe continuate a leggere la seconda parte.