Agosto vacanze poco affollate? Ecco dove andare

112
Agosto vacanze poco affollate

le ferie si avvicinano e il vostro desiderio di vacanze agosto non affollate aumenta. Il caldo cambia la sua anima, le città si svuotano e la mente, mai come in questo periodo, elabora un solo concetto che rimbalza da una sinapsi ALL’ALTRA: vacanza.

Certo che se cercate per Agosto vacanze poco affollate dovrete avere dalla vostra tanta voglia di relax. C’è chi “sogna a bestia una pioggia tropicale” e chi invece vorrebbe mollare tutto e partire. Ecco che però giunge un pensiero sabotante: agosto? Caldo, traffico, luoghi affollati!

Vero, giusto, ma non troppo. Esistono mete ad hoc, in Europa, per chi vuole un estate, diciamo così… meno affollata del solito. Ecco qualche consiglio di viaggio.

Agosto vacanze poco affollate: la top ten

Grecia: Stoupa e la spiaggia di Kalogria

Tra le località meno battute, ma spettacolari per clima, colori, paesaggio, emerge Stoupa. La piccola località del Peloponneso, nascosta tra i monti del Taigeto, si presta come luogo ameno, adatto per chi ama la tranquillità del corpo e dell’anima. La sua punta di diamante è la spiaggia di Kalogria.

Una riserva naturale ospitata dalla foresta di Strofilia e condita da un’enorme spiaggia dalle dune sabbiose. Mare splendido accompagnato dalle rovine dell’antico muro dei Dimei.

Turchia: 17 chilometri di bellezza.

Se ci spostiamo in Turchia invece troviamo Patara. Tra le particolarità conta una spiaggia lunga ben 17 chilometri. No… non è molto frequentata, vero è che ancora non sono approdate le grandi catene di hotel che costeggiano le mete più gettonate. Da qui al fatto che, se siete fortunati, avrete la possibilità di osservare le tartarughe deporre sulla spiaggia.

Slovenia. Pirano, un Agosto per vacanze poco affollate.

Qualche passo più in qua ed ecco che, sfiorando la Slovenia e al confine con la nostra penisola, giungiamo a Pirano. Viuzze strette e caratteristiche, casette attaccate una con l’altra con un fascino da paesi bassi. La sua piazzetta a mosaico protetta dalle abitazioni ed abbracciata da un verde che guarda il mare è davvero spettacolare. Ecco che in fondo spunta il piccolo porticciolo a guardia delle azzurre onde del mare.

Italia. I pastelli di Procida, colori dell’anima.

Non dimentichiamoci della nostra bella Italia che, anche se si pone nella top five delle località turistiche più gettonate, conserva ancora qualche piccolo segreto. Siamo a Procida, in Campania. Sembra di vivere un antico disegno dai colori a pastello. Vicoletti e case colorate fanno di Procida una delle isole partenopee più caratteristiche. Inoltre aprite bene le orecchie, Procida ha un dialetto tutto suo, diverso dagli altri. Ah… quasi dimenticavo. Acqua cristallina e soprattutto ottimo cibo.

Austria. Hallstatt niente auto nella “Perla”.

Auto bandite in tutto il paese che, tra le altre cose, conta meno di mille anime. Parliamo di Hallstatt, più nota come “Perla d’Austria”. Pensate che fino a qualche anno fa ci si poteva arrivare solo via lago, o percorrendo sentieri molto stretti. Oggi si presenta come un vero e proprio fiore all’occhiello. Tra le particolarità le miniere di sale.

Norvegia. Un tuffo nel medioevo di Loften.

Assolutamente da prendere in considerazione poi le isole Loften. Siamo in Norvegia e, come potrete immaginare, solo lo scenario morfologico cadenzato dalla semplicità della natura vale il prezzo del biglietto. Troverete dei veri e propri villaggi di pescatori come a Nusfjord, o ancora le scogliere degli uccelli di Røst e i paesini di Eggum e Unstad. Un tuffo nel medioevo, quello meno conosciuto e affascinante, quello dei paesi nordici.

Spagna. Le cento anime della Graciosa.

Dai mille della perla d’Austria, ad un altro villaggio di pescatori che conta poco più di cento persone: La Graciosa. È parte delle Canarie, eppure una delle isole meno conosciute adatta a chi per vacanza associa assoluto relax. Lunghe spiagge sabbiose, natura selvaggia e incontaminata sono le caratteristiche principali della più Graciosa delle isole.

Croazia. La bellezza dei paesaggi di Lastovo.

Percorsi di canoa e battute di pesca sono tra le attività principali praticate a Lastovo, in Croazia. Parliamo di 800 anime al netto dell’affluenza turistica. Un parco nazionale poco conosciuto ma molto caratteristico e ricco di sorprese, sia dal punto di vista paesaggistico che emozionale.

Francia. Amiens “La Venezia francese”.

Non potevamo non inserire, all’interno della nostra top ten, Amiens. Città sita a sud della Francia, caratterizzata da un patrimonio architettonico stile gotico, fa veramente venir voglia di toccare il cielo. Patrimonio dell’UNESCO, soprannominata la Venezia francese, è bagnata da due rivi volgarmente detti “hortillonnages”.

Spagna. Albarracìn è una storia lunga 2700 anni.

Sorge sul fiume Guadalaviar, ha aperto gli occhi nel vicino 711 a. C. e, possiamo dire, che se li porta bene. Siamo in Spagna e parliamo di Albarracìn. Luogo che concede spazio a storia e natura. Il piccolo paesino arroccato sulla vetta del monte sembra disegnato su tela. Ah… è riconosciuto come monumento nazionale.